‘ l’anno del mondiale 3Epic, è l’anno dei grandi progetti, è l’anno…della 3EPICA!

Il video ufficiale dell’UCI Mtb Marathon World Championships 2018 è un viaggio emozionale da Venezia, Palazzo Ducale, ad Auronzo di Cadore, Tre Cime di Lavaredo
febbraio 27, 2018
Dopo l’esperienza del 2011, verrà riproposto il Mundialito per i team amatoriali
marzo 23, 2018

‘ l’anno del mondiale 3Epic, è l’anno dei grandi progetti, è l’anno…della 3EPICA!

Ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, nasce l’evento dedicato alle Mountain Bike Vintage sul nuovo Cadini60

Nell’anno del Mondiale Marathon, ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo e nella commemorazione del Centenario della Grande Guerra, dove fecero per la prima volta la comparsa i soldati in bicicletta, non potevamo non creare un evento dedicato alle Mountain Bike Vintage.

I bikers che vorranno aderire, partiranno con la griglia del percorso corto Cadini60, beneficiando dell’iscrizione gratuita e partecipando alla premiazione riservata alla bici e all’abbigliamento più Vintage, attribuita da apposita giuria.

I partecipanti dovranno partecipare con mountain bike originali con forca rigida, freni VBRAKE o CANTILEVER e pedali senza sgancio, nello spirito dei pionieri degli anni ottanta.

Il nostro scopo è rendere ogni partecipante protagonista di questa edizione ZERO, ecco perchè diamo la possibilità, a tutti coloro che parteciperanno con bici ante 2000 e vestiario ed accessori vintage, di poterlo fare gratuitamente.

Il nuovo Cadini60, sia per i biker epici sia per i biker che non se la sentono di affrontare percorsi lunghi e impegnativi, ma che non vogliono perdersi la grande festa del mondiale, è un percorso medio-facile che parte da Auronzo e lungo la ciclabile raggiunge Misurina. Qui si devia verso il Rifugio Col de Varda, intersecando il Terzo Anello di rientro del Lavaredo e del Misurina. Proprio in questo punto, i tre percorsi diventano comuni fino all’arrivo, passando per Pogofa, Maraia, Aga Rossa, Somadida e Val Marzon.

La#3EpicMondiale2018 deve essere la festa di tutti…Perchè, come dice Bartolomeo Ajmo, nel romanzo Addio alle armi di Ernest Hemingway: “Una bicicletta è una cosa splendida“…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *