Samule Porro conquista la 3Epic “Premondiale”. Christina Kollmann autrice di una straordinaria rimonta

The curtain goes up on the 3Epic. Let us give the word tour the awaited protagonists
settembre 1, 2017
Samule Porro has conquered the 3Epic “pre-World Cup” race. Christina Kollmann has made an amazing comeback
settembre 2, 2017

Samule Porro conquista la 3Epic “Premondiale”. Christina Kollmann autrice di una straordinaria rimonta

Il due volte tricolore Samuele Porro si aggiudica di forza una terza edizione della 3Epic baciata dal sole. Gara strepitosa per l’austriaco Hochnewarter che segue l’azzurro rischiando tutto in discesa, il ceco Hynek agguanta con esperienza il terzo gradino del podio. La campionessa europea Kollmann è autrice di una strepitosa rimonta precedendo la svizzera Lüthi e la campionessa italiana Nisi che completano il podio.

Auronzo-Misurina (BL), 2 settembre 2017 – È dell’azzurro Samuele Porro (Team Trek Selle San Marco) la firma sulla 3Epic nell’edizione che anticipa l’appuntamento iridato 2018. Il biker comasco conquista con forza e determinazione una emozionante vittoria su di un tracciato duro e selettivo, funestato dal maltempo dei giorni precedenti, ma accompagnato dal sole che ha fatto capolino per l’intera durata della gara riscaldando gli animi degli oltre 1600 bikers al via.

La prova inserita nell’U.C.I. Mountain Bike Marathon Series è stata combattuta ed incerta fino alla fine e il tracciato della 3Epic, così come la sapiente macchina organizzativa curata dagli uomini del Team Pedali di Marca, non ha certo deluso le aspettative. Tante le emozioni e i colpi di scena lungo i 95,8 km che con oltre 3183 m di dislivello, si snodano tra gli incantati scenari delle Dolomiti che circondano Auronzo di Cadore e Misurina.

Ad accendere la corsa ci pensa subito il colombiano Paez che anticipa gli avversari sfruttando le prime ascese. Allo scollinamento di Col de Varda, dopo due ore di gara, si toglie di ruota anche la scomoda compagnia del campione europeo Tiago Ferreira spiccando il volo in solitaria.

Ai 45km di gara, all’inseguimento di Paez, si forma una coppia composta da Samuele Porro e dall’austriaco Hochnwarter che a Malga Rimbianco transita con 1’ di ritardo.

Dopo tre ore, al transito di Malga Maraia, Paez inizia a dare segni di cedimento e da dietro gli inseguitori si fanno sempre più vicini e minacciosi. Un inseguimento che vede l’epilogo prima degli ultimi 25 km, quando prima di affrontare le ultime tre rampe, al comando si forma un terzetto. Porro è il più attivo, coglie l’attimo e sorprende tutti sferrando l’attacco decisivo, guadagnando metri, secondi preziosi, mentre Paez accusa il colpo e viene risucchiato nelle retrovie.

Il finale è da cardiopalma con l’azzurro che sfrutta i tratti tecnici e veloci delle ultime discese, terreno a lui più congeniale, per scongiurare un ritorno dell’austriaco Hochnwarter, rischiando l’impossibile, regalando suspense ed emozioni al pubblico assiepato lungo il rettilineo d’arrivo. Arrivo solitario, a braccia alzate e con un filo di emozione, per Samuele Porro che taglia il traguardo fermando il cronometro sul tempo di 4h 37’ e 30” precedendo di 28” un entusiasta Hochnwarter, mentre devono trascorrere oltre 4’ per scoprire l’inatteso terzo posto di Kristian Hynek autore di una strepitosa rimonta nelle battute finali.

Al femminile è la neo campionessa europea Christina Kollmann (Team Texpa Simplon) a regalare l’ennesima sorpresa ed emozione di giornata, aggiudicandosi la vittoria dopo una partenza lenta e prudente. La Kollmann chiude la sua prova con il tempo di 5h 34’ e 39” precedendo di oltre 4’ la svizzera Lüthi e di ben 19’ una soddisfatta Maria Cristina Nisi, protagonista ed attaccante nelle prime fasi di gara capace nel finale di recuperare le posizioni perse nei tratti tecnici in discesa.

Hanno detto:
Samuele Porro «Una gara da paura! Abbiamo praticamente corso assieme io e Uwe dandoci cambi regolari e senza mai mollare su Paez che si era avvantaggiato nelle fasi iniziali. Sul finale siamo riusciti a rientrare sulla testa, Leo era in difficoltà quindi io ho preso coraggio e ci ho provato, prima in salita poi in discesa, scendendo come se non ci fosse un domani. Sono contentissimo, direi un bel test in vista del mondiale 2018.»

Uwe Hochnwarter «La gara della mia vita. Un risultato che non avrei mai pensato. Un tracciato bellissimo ed una gara entusiasmante, in discesa mi sono divertito tantissimo e con Samuele è stato pazzesco, abbiamo inseguito Paez di comune accordo, poi ce la siamo giocata. Sono molto felice.»

Kristian Hynek «Un risultato inatteso. Fino alla settimana scorsa non stavo bene e questa mattina, fin dalle prime battute di gara, ho faticato molto. Mentre scorrevano i chilometri mi sentivo sempre meglio, quindi ci ho creduto, e alla fine ho recuperato molte posizioni.»

Alban Lakata «Oggi non era di sicuro la mia giornata migliore. La forma non è al top e non avevo particolari ambizioni. Ma era importante esserci vista l’importanza dell’evento ma, soprattutto, visto che tra poco più di un anno dovrò difendere su questi sterrati il titolo. Un tracciato bellissimo e un’organizzazione al top.»

Ordine d’arrivo 3Epic U.C.I. Mountain Bike Marathon Series – Men èlite:

1. Samuele Porro – Team Trek Selle San Marco 04:37:30
2. Uwe Hochnwarter – Craft Rocky Mountain +00:28
3. Kristian Hynek – Topeak Ergon +03:11
4. Jiri Novak – DMT Racing Team +04:49
5. Jochen Kass – Centurion Vaude +05:43
6. Leonardo Hector Leon Paez – Polimedical FRM +05:51
7. Francesco Failli – Cicli Taddei +06:19
8. Hermann Pernsteiner – Centurion Vaude +06:37
9. Alban Lakata – Topeak Ergon +08:32
10. Riccardo Chiarini – Team NOB Selle Italia +08:54

Ordine d’arrivo 3Epic U.C.I. Mountain Bike Marathon Series – Women èlite:

1. Christina Kollmann – Team Texpa Simplon 05:34:39
2. Ariane Lüthi – Team Spur +04:41
3. Maria Cristina Nisi – Bike Innovation Focus Piss +19:03
4. Katazina Sosna – Torpado Südtirol MTB Pro Team +25:03
5. Michalina Ziolkowska – Volkswagen Samochody Uzytkowe +25:21
6. Jennie Stenerhag – Falu Cykelklubb +29:58
7. Elena Gaddoni – Cicli Taddei +32:10
8. Cemile Trommer – Focus Rapiro Racing +57:54
9. Jennifer Fiori – Bike Theraphy +1:27:19
10. Ilda Pereira – Amar BTB Torcatense +1:31:30

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *